AdBlue, tutte le risposte alle vostre domande! Suggerimenti pratici all'utilizzo di AdBlue

COS’E’ l’ AdBlue?

L’AdBlue converte i nocivi NOx nello scarico del vostro veicolo diesel in innocuo azoto e vapore,  riducendo notevolmente le emissioni di ossidi di azoto (NOx) che sono la principale fonte di inquinamento atmosferico e dello smog nei centri urbani.

Dal 2005, la legislazione sui veicoli diesel in Europa richiede una drastica riduzione delle emissioni di NOx. I produttori di veicoli e, soprattutto, dei veicoli commerciali pesanti, hanno dovuto ripensare i sistemi di scarico dei loro veicoli. Sempre più auto, trattori e altri veicoli diesel non stradali diesel vengono ora dotati anche di sistema SCR nello scarico.

COM’E’ COMPOSTO l’AdBlue?

E’ una soluzione di urea sintetica, pura e incolore, prodotta secondo precise specifiche a partire dal composto organico urea e da acqua pura e demineralizzata. La soluzione non è tossica, non è infiammabile e non è pericolosa da manipolare. Tuttavia la soluzione può essere corrosiva per alcuni metalli e deve essere stoccata e trasportata utilizzando materiali appropriati.

Perché tale soluzione possa chiamarsi AdBlue deve contenere una concentrazione specifica di urea tecnica e soprattutto rispettare dei rigidi parametri qualitativi che regolano i contenuti di metalli, calcio, biureto e altre componenti che se presenti nell’additivo comporterebbero danni irreparabili per i catalizzatori.

L’ AdBlue E’ UN MARCHIO REGISTRATO?

AdBlue è il marchio registrato (da parte di VDA) per AUS32 (Aqueous Urea Solution 32.5%) attualmente detenuto dalla Verband der Automobilindustrie (VDA) l’associazione tedesca dei costruttori di veicoli, che garantisce che gli standard qualitativi siano mantenuti in conformità con la specifica ISO 22241.

QUANDO SI ACCENDE LA SPIA AdBlue, COSA FARE?

Prima dell’esaurimento dell’additivo si attiva un avviso sul display del veicolo, con l’indicazione della percorrenza residua possibile. Se non si provvede al rabbocco, quando mancano circa 1.000 km al termine della “scorta” vengono tagliate le prestazioni del motore; successivamente compare un messaggio che riporta il numero di avviamenti consentiti. Se si va oltre senza effettuare la manutenzione, attenzione che la vettura non parte più.

CHE VEICOLI SONO DOTATI DI SISTEMA SCR CON UTILIZZO DI AdBlue?

Sempre più produttori hanno introdotto ed introdurranno vetture con sistema SCR . Ora è possibile acquistare veicoli dotati di sistema SCR che utilizzano AdBlue da produttori come: Renault, Peugeot, Citroën, Volkswagen, Audi, BMW, Mercedes Benz, GM/Opel, Ford, Toyota e Mazda.

COME SCEGLIERE IL VOSTRO AdBlue?

I sistemi SCR sono molto sensibili alle potenziali impurità chimiche che possono contaminare la soluzione di urea. Anche piccole quantità di impurità possono danneggiare notevolmente le prestazioni del catalizzatore SCR. Utilizzando un prodotto di qualità si eviteranno i costi elevati per la sostituzione di un catalizzatore danneggiato. ATTENZIONE: la maggior parte dei produttori di motori per veicoli non accettano le richieste di garanzia se avete utilizzato AdBlue di bassa qualità o un fluido che sia stato modificato in modo scorretto.

Serenissima Service è in grado di fornirvi AdBlue certificato, AFFIDA LA TUA AUTO A MANI ESPERTE!

COME FACCIO A SAPERE SE LA MIA AUTO HA BISOGNO DI AdBlue?

Il veicolo necessiterà di AdBlue se è dotato della tecnologia SCR. La tecnologia SCR è presente in diverse automobili Euro 6. Potrete reperire queste informazioni dalla concessionaria da cui avete acquistato l’auto o dal libretto di circolazione del veicolo. Se il veicolo è dotato di un sistema SCR, troverete il serbatoio (spesso con un tappo di colore blu) vicino al serbatoio del gasolio o nel bagagliaio, sotto il tappeto. Ogni modello potrebbe avere questo serbatoio in una posizione differente.

DI QUANTO AdBlue HA BISOGNO LA MIA AUTO?

La quantità di AdBlue necessaria per la vostra auto è variabile. Può dipendere da diversi fattori come il tipo veicolo se 4×4, motore, stile di guida, esigenze del motore,…etc. Il consumo di AdBlue si attesta intorno allo 0,5-1% di quello di carburante diesel. Potete inoltre utilizzare l’indicatore di AdBlue presente nel veicolo per monitorare il consumo.

COSA SUCCEDE SE RIEMPITE IL SERBATOIO AdBlue CON FLUIDO NON CERTIFICATO E NON PURO?

Se il serbatoio viene riempito con fluidi diversi da AdBlue, si corrono i seguenti rischi:

  • L’auto non si avvia dopo diverse fermate
  • Costose riparazioni che non sono coperte da garanzia, poiché il catalizzatore e il sistema SCR sono molto sensibili quando non viene utilizzato AdBlue. Se utilizzate acqua invece dell’additivo, rischiate di bloccare l’iniettore e danneggiare il catalizzatore
  • Danni progressivi al sistema SCR possono ridurre le prestazioni del motore e aumentare il consumo di carburante per chilometro
  • Il veicolo non manterrà le emissioni consentite per un’automobile Euro 6. Ciò violerà le disposizioni del ministero dei trasporti.

COSA SUCCEDE SE VERSO AdBlue NEL SERBATOIO DEL GASOLIO O GASOLIO NEL SERBATOIO DELL’ AdBlue?

  • Non avviare il motore!
  • Non spostare il veicolo!
  • Svuotare il serbatoio con il veicolo ancora nella sua posizione originale.

Se il motore viene avviato, anche solo brevemente:

  • Il fluido entrerà nel sistema sbagliato, e ciò può comportare conseguenze costose a breve e a lungo termine 
  • l’additivo non è compatibile con alcuni metalli e materiali, perciò degraderà lentamente le tubazioni e i componenti del sistema di alimentazione
  • Il gasolio contaminerà il catalizzatore, che è molto costoso da sostituire (poiché il danno non sarebbe più coperto da garanzia), causando tempi di inattività e costi di manutenzione.